Un’azienda giovane e dinamica, un quartiere in fermento ed una sede da pensare a misura di creativo‚Ķ Una sfida divertente alla ricerca di soluzioni che rappresentino l’anima innovativa di Bending Spoons.

Terno d’Isola, 28 febbraio 2018 – Taramelli, general contractor operante in tutto il mondo, si è occupata della ristrutturazione della nuova sede di Bending Spoons, giovane e attivissima società leader nello sviluppo di app per smartphone, nel quartiere Isola di Milano.

Nata nel 2013 dalla collaborazione di cinque amici, Bending Spoons conta oggi circa 25 applicazioni distribuite sugli app store, con più di 100 milioni di download su acquisto o abbonamento. Recentemente trasferitisi a Milano, hanno scelto il sesto piano di un edificio in zona Porta Nuova. Nei 680mq di superficie l’azienda aveva bisogno di creare un ampio open space per i dipendenti, una dozzina di sale riunioni ed un’area comune con cucina e zona pranzo. Un progetto ambizioso e variegato, reso particolarmente sfidante dal fatto che l’edificio stesso era in piena fase di ristrutturazione, quindi si è reso necessario lavorare in sinergia con un altro team che si occupava di opere molto invasive per il lavoro effettuato da Taramelli.

“Tutto quello che facciamo a Bending Spoons, lo facciamo ambiziosamente, puntando all’eccellenza. Questo lo spirito che volevamo trasmettere anche nei nostri uffici con una realizzazione di altissima qualità, studiata in ogni dettaglio. Un fattore che ha posto dei requisiti estremamente stringenti per Taramelli. Per lo stesso motivo, non ci siamo accontentati di un interior design standard, ma abbiamo cercato varietà e creatività. Taramelli ci ha sapientemente supportato nelle scelte e messo in contatto con ottimi artigiani per la fornitura di pezzi di arredamento unici e bellissimi”, afferma Luca Ferrari, uno dei fondatori della società.

Della struttura originale si sono conservati pochi elementi, le suddivisioni interne sono state realizzate con ampie pareti vetrate, per sfruttare al massimo la luce naturale. L’opera di riqualificazione ha richiesto il coordinamento di numerosi artigiani, che hanno realizzato gran parte delle finiture e dell’arredo su misura. Un grande lavoro di ricerca è stato fatto sia sui materiali che sulle soluzioni da adottare: i serramenti vetrati interni sono stati realizzati su misura in ferro verniciato, saldato e tagliato a formare delle canaline per il ricircolo d’aria.

Per dare maggior movimento all’ambiente sono state usate carte da parati create e stampate su misura, muri di mattoni a vista e persino il muschio – che funge anche da insonorizzante per le parti comuni e le sale riunioni. L’anima tech dell’azienda si è tradotta in fase di allestimento nello studio di decorazioni luminose a neon su mobili e pareti e nella domotica; l’intero impianto luci infatti non prevede alcuna interazione umana, è stato realizzato con sensori di presenza (rilevamento delle persone nell’area) e sensori di intensità (misura la luce esterna per dare sempre la stessa intensità).

“La riqualificazione degli uffici di Bending Spoons è stata un’esperienza unica, anche a livello umano, per la nostra azienda” afferma Giuseppe Taramelli, fondatore della Taramelli Srl. “Già in fase di gara si sono dimostrati un cliente esigente e scrupoloso, ma con un approccio positivo e propositivo. Il rapporto di stima e collaborazione che si è creato ci ha permesso di lavorare con passione e volontà: stimolandoci alla ricerca di soluzioni costruttive e materiche alternative di grande creatività”.

News