Qingdao – Tenaris

0Mesi di lavoro
0Metri Quadri
0Mq di rivestimento anticorrosivo
0Pannelli di rivestimento

Un sito industriale da realizzare per una grande azienda, un progetto da studiare attorno alle linee produttive e un’ingegneria orchestrata fra l’Italia e la Cina: così è nata la sede Tenaris di Qingdao.

Gli scavi per le strutture interrate hanno rivelato la presenza di strutture granitiche nel sottosuolo, che hanno richiesto l’impiego di 160kg di esplosivo per la frantumazione.

All’interno della struttura uno shelter, spazio-rifugio per le attrezzature al cui bordo si trovano aree di lavoro, è stato progettato per ospitare un sistema di generazione aria compressa e acqua demineralizzata.

Il rivestimento esterno è stato realizzato con 6000mq di pannelli anticorrosivi.

Descrizione del progetto

Tenaris è il maggior produttore e fornitore mondiale di tubi in acciaio per l’industria energetica e per altre applicazioni industriali. Il nuovo stabilimento di Qingdao si inserisce all’interno di un insediamento industriale esistente. Destinato alla produzione di componenti per l’industria automotive il progetto richiedeva una particolare progettazione degli spazi produttivi intorno allo speciale macchinario, già utilizzato in Europa.

Le macchine delle linee produttive necessitavano di un alto livello di automazione per essere collegate, il che ha richiesto lo studio di un fabbricato ad hoc che si adattasse alle esigenze delle macchine. Un adattamento che è stato realizzato da ingegneri italiani e poi sottoposto ad approvazione in Cina.  La vera difficoltà non è stata la mera progettazione ma farla di modo che fosse realizzabile in Cina con componenti diversi e consuetudini costruttive e impiantistiche locali.

La fase di costruzione ha poi riservato delle sorprese: il lotto di terreno scelto per la costruzione aveva delle strutture granitiche nel sottosuolo che hanno dovuto essere frantumate e asportate per la costruzione delle fondazioni, cui sono seguiti il sollevamento e il posizionamento delle colonne principali e delle travi di collegamento. L’interno prevedeva anche una struttura per il carroponte e delle travi reticolari di irrigidimento. Una volta finita questa fase sono state montate le travi di copertura e i solai. I lavori di tinteggiatura intumescente per la struttura primaria e secondaria sono state eseguite in opera contemporaneamente al montaggio delle strutture principali degli uffici. In ultimo è stata posata la copertura esterna in rivestimento anticorrosivo e sono stati posizionati lucernari e vetrate per ricevere illuminazione naturale e l’areazione di sicurezza.

La struttura interna comprende anche uno shelter (spazio-rifugio per le attrezzature al cui bordo si trovano aree lavoro e strumentazioni di misura per la manutenzione e il check istantaneo delle condizioni dell’aria e dell’acqua trattate) in grado di ospitare un sistema di generazione di aria compressa e acqua demineralizzata. Progettato, prodotto e trasportato dal nostro staff, contiene un compressore Atlas Copco, una batteria di filtri sino all’abbattimento totale e una vasca di raccolta aria certificata CCC secondo standard cinesi, il tutto supportato da un circuito di tubazioni in acciaio inox filettato e ben fissato al cabinato.

Categoria – Industrie
Cliente – Tenaris

Details & Info

Un sito industriale da realizzare per una grande azienda, un progetto da studiare attorno alle linee produttive e un’ingegneria orchestrata fra l’Italia e la Cina: così è nata la sede Tenaris di Quingdao.